DonneinQuota

DonneinQuota nasce a Milano nel 2006 dal corso Donne, Politica e Istituzioni, promosso dal Dipartimento per le Pari Opportunità e riproposto in più edizioni in decine di università italiane allo scopo di favorire l’ingresso delle donne in politica.

Ci occupiamo principalmente di

• rappresentanza politica femminile: per raggiungere una democrazia paritaria che rispecchi la società reale composta al 50% da donne e al 50% da uomini;

• rappresentazione della donna nei media: in base alla Risoluzione del Parlamento europeo del 3 settembre 2008 sull’impatto del marketing e della pubblicità sulla parità tra donne e uomini [2008/2038 (INI)].

Rappresentanza e rappresentazione sono temi strettamente collegati.

La strumentalizzazione e la stereotipizzazione dell’immagine femminile, infatti, contribuisce pesantemente a relegare le donne in ruoli subalterni, ostacolando il raggiungimento della parità nel lavoro, in politica e nei luoghi dove si decide.

A favore della rappresentanza politica femminile nel 2010 abbiamo avviato, e vinto, il ricorso al Tar della Lombardia contro la Giunta Regionale, composta allora da 15 assessori uomini e una sola donna. Questo è stato solo il primo di altri ricorsi al Tar sostenuti successivamente per le stesse ragioni. E siamo in costante collegamento con le realtà politiche femminili per dar loro risonanza e sostegno.

Riguardo alla rappresentazione della donna nei media abbiamo effettuato azioni di contrasto in molti casi di pubblicità sessista, e fondato – insieme alla Camera del lavoro/CGIL e all’associazione Amiche di ABCD – il Comitato Immagine Differente che in tema ha prodotto un DDL.

Organizziamo iniziative di informazione alla cittadinanza e partecipiamo ad audizioni comunali, in dialogo con le amministrazioni.

Siamo nel Consiglio Direttivo del Coordinamento Italiano della Lobby Europea delle Donne.

Facciamo parte dell’Accordo di Azione Comune per la Democrazia Paritaria, che raggruppa oltre 50 associazioni femminili italiane.

Dal 14 febbraio 2013 organizziamo ogni anno a Milano il flashmob mondiale contro la violenza sulle donne One billion rising.

Nel marzo 2013 abbiamo fondato (con l’associazione francese Chiennes de garde e il gruppo inglese Object) Wecams (Women’s European Coalition against Media Sexism), una coalizione europea contro il sessismo nei media.

Con l’appoggio di alcune eurodeputate, Wecams sta facendo pressione affinchè le numerose risoluzioni europee sul tema diventino direttive vincolanti.

Nel settembre 2013 è nato – su spinta propulsiva della nostra associazione – il Centro di Ricerca Interuniversitario Culture di genere, che raggruppa sei università milanesi (Università degli Studi di Milano e di Milano Bicocca, Bocconi, Politecnico, IULM e S.Raffaele) e con il quale collaboriamo attivamente.

Per aggiornamenti ed eventi Leggi qui

Condividi su

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

css.php