Principali attività 2017

Gennaio- Marzo – Roma – presso l’I.I.S. “Pacinotti-Archimede” di Roma Incontri con gli studenti delle classi quarte e quinte su “Cinquant’anni non sono bastati- Le carriere delle donne a partire dalla sentenza della Corte costituzionale n.33 del 1960” di Anna Maria Isastia e Rosanna Oliva, nell’ambito nel progetto d’Istituto INNOVARE A 360°! (P4) –Piano Nazionale delle Scuola Digitale.

23 gennaio – Roma – Camera dei Deputati, convegno promosso da DonneinQuota e Rete per la Parità Convegno CambiaRai per non cambiare mai? Donne vere in TV “, continuazione del lavoro pluriennale svolto a tutela dell’immagine delle donne nei media, in particolare all’interno

degli spazi pubblicitari e nella televisione pubblica nazionale. Pubblicato e-book CambieRAI per

non cambiare mai? Donne vere in tv Atti del convegno, a cura di Donatella Martini e Rosanna Oliva de Conciliis, disponibile su Amazon.it.

Proseguono i contatti con il MISE e la Commissione parlamentare di vigilanza RAI, per far inserire disposizioni nel nuovo contratto e migliorare le trasmissioni.

26 gennaio – Roma – presso la sede del CNR Riunione del Comitato scientifico.

14 febbraio- Roma Audizione presso la Commissione Giustizia del Senato della RxP sui DDL per il cognome della madre. Presenti Rosanna Oliva de Conciliis e le avvocate  Antonella Anselmo e Susanna Schivo.

Marzo Roma e Catanzaro – partecipazione per il secondo anno al Progetto STEM del Dipartimento Pari Opportunità e MIUR con: Ragazze, in volo! , Le Migliori Laureate e Conta le carte, conta nella vita!

7 marzo Obiettivo 5 e Giornata internazionale della Donna, ad “Alta sostenibilità” il lavoro femminile. Un focus sulle tematiche che oggi più investono le lavoratrici –mogli -madri grazie agli interventi di Rosanna Oliva, presidente dell’Associazione Rete per la Parità, Francesca Maria Montemagno, vice presidente del Comitato Pari o Dispare, Linda Laura Sabbadini, esperta di statistica sociale, Francesca Bagni Cipriani, consigliera Nazionale di Parità e il giornalista Riccardo Iacona.

28 marzo Roma Camera dei Deputati – Presentazione del libro “Cinquant’anni non sono bastati” Le carriere delle donne a partire dalla sentenza n.33/1960 della Corte costituzionale”, a cura di Anna Maria Isastia e Rosa Oliva.

25 aprile Marisa Cinciari Rodano, Rosanna Oliva de Conciliis, DonneinQuota e Rete delle Reti lanciano la petizione Liberiamo la storia delle donne, indirizzata a Monica Maggioni, presidente RAI e a Valeria Fedeli, Ministra MIUR.

 

27 Maggio– Roma – FESTIVAL DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE 2017, IL DRONE DELLA

PARITÀ, in collaborazione con l’I.I.S. “Pacinotti-Archimede” di Roma e MindSharing.tech, presso la sede dell’Istituto una giornata dedicata all’Agenda Onu 2030 a partire dall’Obiettivo 5 sulla parità di genere, con un convegno, un seminario sul cyber-bullismo, un’esposizione di lavori delle alunne del liceo dello sport sulle discriminazioni di genere, un laboratorio di coding.

Giugno- settembre Collaborazione alla stesura del Rapporto ASviS 2017.

 

25 settembre – Milano – Università degli studi. “Eguaglianza di genere in Magistratura. Quanto ancora dobbiamo aspettare?” Relazione di Rosanna Oliva de Conciliis. L’uguaglianza di genere tra Costituzione, Giudici e Parlamento.” E – book Franco Angeli.

26-29 ottobre – Imola – Relazione di Rosanna Oliva de Conciliis al VI Convegno nazionale di Toponomastica femminile DONNE IN PISTA.

8 novembre – Roma – Camera dei deputati- Conferenza stampa con CNDI e Zonta per l’applicazione e l’attuazione della sentenza della Corte costituzionale sul cognome della madre.

16 novembre – Roma – Residenza dell’ambasciatrice del Canada. Rosanna Oliva de Conciliis invitata alla discussione sulle barriere informali all’empowerment delle donne, in occasione della visita di Maryam Monsef, Ministra delle donne del Canada.

27 novembre – Roma – presso la sede del CNR riunione del Comitato scientifico.

27 novembre – Roma – presso la sede del CNR. Assemblea della Rete per la Parità.

29 novembre – Milano – Con DonneinQuota Audizione in Regione Lombardia per una legge elettorale con norme di garanzia di genere.

Proseguono la partecipazione alle attività dell’ASviS, il seguito del Convegno sul servizio pubblico radiotelevisivo (con DonneinQuota), per ottenere norme di garanzia di genere nelle leggi elettorali nazionali e regionali (con Aspettare stanca e Accordo di azione comune per la democrazia paritaria) e norme di garanzia di genere nei meccanismi di elezione del Consiglio Superiore della Magistratura (con UNIMI e ADMI).