Festival dello Sviluppo Sostenibile 2024: gli eventi della Rete per la Parità

Nell’ambito del Festival ASviS dello Sviluppo Sostenibile 2024 organizzato dall’ASviS – Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, la Rete per la Parità, aderente sin dalla fondazione, ha promosso tre eventi all’interno del cartellone del Festival.

7 maggio – “Finanza ESG e Imprese Innovative in Calabria: Storie Di Sostenibilità”

Presso l’Aula Giovanni Paolo II del Dipartimento di Giurisprudenza, Economia e Sociologia dell’Ateneo di Catanzaro si è svolto l’evento “Finanza ESG e Imprese Innovative in Calabria: Storie Di Sostenibilità”, organizzato nell’ambito del Knowledge Café del Dipartimento di Giurisprudenza, Economia e Sociologia dell’UMG (Dipartimento di Eccellenza, Mur, 2023-2027), in collaborazione con la Rete per la Parità e con FICLU, rivolto anche agli Istituti di Istruzione Superiore della città di Catanzaro (grazie alle attività promosse dalla Prof.ssa Paola Chiarella, referente dell’Orientamento DiGES). L’evento ha sollecitato un dibattito riguardo ai temi di finanza ed imprenditoria sostenibile in Calabria, portando in “aula” interessanti testimonianze.
L’incontro si è aperto con con i saluti istituzionali del Magnifico Rettore, Prof. Giovanni Cuda, della Direttrice del DiGES, Prof.ssa Aquila Villella, e dell’arch. Teresa Gualtieri, Presidente della Federazione Italiana Club per l’Unesco e Presidente del Comitato Scientifico della Rete per la Parità.
La discussione con i relatori e con i partecipanti, è stata affidata alla Prof.ssa Annarita Trotta, ordinaria di Economia degli Intermediari Finanziari ed esperta di finanza sostenibile.
Hanno portato le loro testimonianze aziendali: Stefano Caccavari, founder e CEO di Mulinum, oltre che Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica italiana; la dott.ssa Desiderata De Angelis, AD Gruppo Sorinat; l’avv. Filomena Greco, responsabile marketing iGreco Srl; il dott. Fabio Valentino, Amministratore dell’azienda agricola Valentino srl.
Gli interventi programmati sono stati svolti dalle Professoresse: Rosella Carè, ricercatrice senior in Economia degli Intermediari Finanziari presso UMG ed Assistant Professor of Sustainability & Financial Management presso l’University di Waterloo (Canada) e Maria Carlotta Rizzuto, ricercatrice junior in Diritto Privato, UMG.
Le conclusioni sono state affidate alla prof.ssa Angela Caridà (associata di Economia e Gestione delle Imprese e Delegata di Ateneo per la sostenibilità).
L’iniziativa è rientrata tra gli appuntamenti che hanno preceduto il “Festival dello Sviluppo Sostenibile UMG 2024: Sostenibili…Insieme si può!” iniziato il 15 Maggio con la presentazione del Manifesto della Sostenibilità UMG. Il Festival è stato patrocinato dalla Rete RUS.

10 maggio – “Insieme per la Parità tra Costituzione italiana e Agenda ONU 2030 – Sfide ed esperienze

Presso il Palazzo delle Esposizioni di Roma, si è svolto l’evento “Insieme per la Parità tra Costituzione italiana e Agenda ONU 2030 – Sfide ed esperienze”, promosso dalla Rete per la Parità insieme con una Delegazione del W20 e con l’Università degli studi della TUSCIA e inserito nel cartellone del Festival ASviS dello Sviluppo Sostenibile 2024.
L’evento, moderato da Stefano Di Traglia, si è aperto con i saluti della Presidente della Rete per la Parità, Patrizia De Michelis, del Direttore scientifico dell’ASviS, Enrico Giovannini e della Prof.ssa Sonia Maria Melchiorre, dell’Università della Tuscia.
Linda Laura Sabbadini, già Direttrice ISTAT e Chair W20 ha svolto una relazione introduttiva.
È stata la volta poi della prima tavola rotonda, durante la quale si sono alternate le componenti della delegazione del W20 Mabel Bianco, Elvira Marasco, Katia Petrini, Pam Rajput e Mouna Mounayar che hanno raccontato le loro esperienze e le loro testimonianze tradotte grazie alla bravura e alla professionalità dell’interprete Francesca Nasetti.
Alla seconda tavola rotonda hanno partecipato le componenti di alcune delle associazioni impegnate a favore dei diritti delle donne e per la prevenzione e il contrasto alla violenza di genere e domestica: Daniela Appignanesi – Associazione Donne Banca d’Italia – ADBI, Donatella Martini – DonneinQuota, Mariolina Coppola – SOROPTIMIST INTERNATIONAL D’ITALIA, Flaminia De Romanis – Valore D e Annunziata Puglia – Rete per la Parità.
L’intero programma si è basato sul filo rosso che ha messo insieme la Costituzione italiana, la normativa dell’Unione europea e i 17 Goal dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, con particolare riferimento al Goal 5 – Parità di genere.

22 maggio – “Donne e motori…non solo un affare maschile”

Presso l’IC Nino Rota, si è svolto l’evento Donne e motori…non solo un affare maschile organizzato dalla Rete per la Parità, nell’ambito del Festival ASviS dello Sviluppo Sostenibile 2024 che prende il nome dalla mostra ideata da Adriana Balzarini, inaugurata nell’occasione.
L’evento si inserisce nel percorso di approfondimento dei temi della parità di genere e del ruolo degli stereotipi nell’ambito dell’Accordo di rete “Insieme oltre i pregiudizi: diritti e valori” sottoscritto da Rete per la Parità APS, Udi Monteverde, Municipi XI e XII del Comune di Roma e undici Istituti scolastici di Roma per l’attuazione del Progetto Stereotipa di UDI Monteverde.
Ha fatto conoscere e stimolato nei confronti di studentesse, studenti e delle loro famiglie il dibattito sui temi della parità di genere per una cultura liberata da pregiudizi, stereotipi e violenze, per  promuovere un cambiamento sociale e culturale che induca le giovani generazioni a contrastare rappresentazioni stereotipate del maschile e del femminile fornendo loro strumenti critici per riconoscerle e per capire quanto queste siano legate a un retaggio culturale obsoleto, frutto di una cultura patriarcale.
La mostra racconta che le donne, a dispetto del sarcasmo e dell’ironia, non solo si sono cimentate nella guida fin dall’800 ma hanno contribuito e contribuiscono con le loro invenzioni e il loro intuito a rendere la guida più sicura e le auto più belle e accattivanti, in questo modo si sono volute anche valorizzare figure femminili che hanno contribuito all’evoluzione della Scienza e della Tecnica e che troppo spesso sono state dimenticate e tralasciate.
Alla tavola rotonda hanno partecipato Patrizia Falovo del Direttivo UDI Monteverde, Coordinamento UDI Nazionale e componente dello Staff del Progetto Stereotipa che ha introdotto i lavori.
Dopo gli interventi di apertura di Graziella Bianco, Dirigente scolastica I.C. Nino Rota e di Patrizia De Michelis, Presidente della Rete per la Parità, hanno portato i saluti del Comune di Roma per il Municipio XII Stella Squillace, Assessora Politiche Educative e Scolastiche, Politiche Giovanili, Edilizia Scolastica, Politiche del Patrimonio e Valorizzazione dei beni comuni, Gioia Farnocchia, Assessora Politiche di Genere e Pari Opportunità, Politiche Culturali, Politiche  dello Sport, Promozione del Benessere del Cittadino e Silvia Tomassetti, Presidente Commissione Pari Opportunità, mentre per il Municipio XI è intervenuta Claudia Bruschi, Assessora Politiche Educative e Scolastiche, Edilizia Scolastica.
Ha quindi preso la parola Carla Cantatore, Responsabile UDI Monteverde, Garante UDI Nazionale, Staff del Progetto Stereotipa e hanno fatto seguito gli interventi di Gabriella Anselmi, Presidente Alef e Consigliera della Rete per la Parità e Ada Velati, Equity&Empowerment Manager di Lutech Group, ingegnera e motociclista, che hanno interessato ragazzi e ragazze sull’importanza dello studio della matematica e sul ruolo degli stereotipi mostrando immagini e video.
La mattinata si è conclusa con un video di Adriana Balzarini di introduzione alla mostra che nei giorni successivi è stata presentata dalle ragazze e dai ragazzi dell’Istituto Nino Rota, che hanno partecipato al Progetto Stereotipa, a compagne e compagni delle altre scuole.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.